Primi

Primi

scoglio

Fare aprire i frutti di mare scelti in una pentola con il calore del fuoco, filtrare il liquido che anno fatto e lasciarli un attimo in disparte. Preparare un soffritto con olio e aglio, versatevi le seppie e i calamari tagliati a striscioline, fate cuocere per qualche minuto e aggiungere una spruzzata di vino bianco e peperoncino. Versare subito dopo i frutti di mare con parte della loro acqua filtrata in precedenza e dopo qualche istante i crostacei ( gamberi, scampi, cannocchie…) far cuocere per qualche minuto ancora;prezzemolo alla fine. Cuocere la pasta, versarla nella pentola dove è stato preparato il sugo e farla saltare per qualche minuto.

maremontis

Preparare il soffritto di olio e aglio, appena pronto aggiungere le seppie e i calamari tagliati a striscioline e lasciare insaporire per qualche minuto, dopodichè mettere i crostacei (gamberetti e scampi) e i funghi (si consiglia il misto funghi 5/6 tipi). Lascia cuocere per circa 15 minuti e poi versare il pomodoro e il prezzemolo. Far bollire per 1 ora abbondante mescolando spesso. (E’ molto buona la versione bianca, al posto del pomodoro aggiungere la panna)

ostricheriso

Lavorare le ostriche esternamente, metterle in una pentola coperta e farle scaldare per qualche minuto. Con un coltellino aprire le ostriche e prelevare i molluschi dentro. Fare un soffritto di burro, cipolla e metterci le ostiche tagliate a pezzettini con parte del liquido che si trova dentro il guscio. Versare il riso nel composto prepararlo e tirarlo a cottura con del brodo preparato in precedenza. Aggiungere infine il prezzemolo tritato e a piacere un po’ di panna.

pennescampi

Sgusciare gli scampi fino a ridurli in poltiglia. Fare un soffritto con burro e cipolla,versarvi la crema ottenuta, salare e pepare. Cuocere per pochissimi minuti e al termine amalgamare con panna e una spolverata di prezzemolo tritato finemente. Scolare la pasta e farla saltare direttamente nel composto.

linguine

Far bollire l’astice vivo per circa 15 minuti in acqua bollente, dopodichè si apre in due, si prende la polpa e si fa cuocere in un soffritto di olio, aglio, peperoncino (a piacere), spruzzare leggermente con del cognac e dopo qualche minuto aggiungere i pomodori a pezzettini, il prezzemolo, facendo cuocere per altri 15 minuti circa. (Da questa ricetta si può avere anche la versione bianca in quanto al posto dei pomodori viene aggiunta un po’ di panna).

salmonepasta

Fare appassire la cipolla nel burro, aggiungere il salmone sminuzzato bene aggiustato con sale e pepe, far cuocere per pochi minuti. Aggiungere panna da cucina e prezzemolo tritato. Cuocere la pasta a farla saltare in padella. (Se non si vuole utilizzare la panna, utilizzare il latte).

pastagamberizuc

Preparare un soffritto di olio, aglio e peperoncino, aggiungere i gamberi preferibilmente sgusciati e le zucchine tagliate a fettine; salare e far cuocere per pochi minuti. (A piacere si possono aggiungere anche i pomodori a pezzettini).

nero

Pulire accuratamente le seppie e tagliarle in sottili striscioline; fare un soffritto con un po’ di burro, olio e cipolla, unire la seppia e una spruzzata di vino bianco. Appena il vino sarà evaporato aggiungere il nero di seppia, cuocere ancora per pochi minuti. Scolare la pasta e farla saltare nel composto. (Per il risotto seguire lo stesso procedimento ma allungare con il brodo fino a cottura del riso).

risobianco

Far aprire i frutti di mare, pulire e tagliare finemente seppie e calamari; e preparare un brodo a parte. Fare un soffritto di olio, cipolla e poco aglio, appena pronto versarvi la seppia e i calamari; far cuocere per circa cinque minuti e poi aggiungere i crostacei e i frutti di mare con parte della loro acqua. Prendere il riso e versarlo direttamente nel composto con un po’ di brodo che di volta in volta verrà aggiunto fino ad ultimazione della cottura.